Union of Italian Provinces (UPI)

Creata nel 1908, l’Unione promuove e potenzia, nel rispetto dell’autonomia delle associate, l’attività delle Province al fine di realizzare un ordinamento amministrativo in cui le Province siano rappresentative degli indirizzi globali delle popolazioni residenti nell’ambito delle rispettive circoscrizioni territoriali.

UPI rappresenta le Province nei confronti del Parlamento, del Governo e degli altri organi centrali dello Stato, degli organismi comunitari nonché, d’intesa con le Unioni regionali interessate, nei confronti delle Regioni.

L’Unione cura tutti i problemi che investono l’Ente provincia, esplicando ai fini della loro risoluzione anche le opportune azioni di collegamento con gli altri organismi rappresentativi degli enti locali.

Ai fini indicati nei commi precedenti l’Unione intraprende altresì tutte le iniziative di ricerca, di studio, di divulgazione, che consentano di stimolare e promuovere lo sviluppo, nel quadro della valorizzazione complessiva delle autonomie locali, dell’Ente provincia sotto i profili della democraticità, dell’efficienza e della partecipazione popolare. A tal fine promuove presso le associate iniziative e ricerche che consentano di riequilibrare la rappresentanza di genere e le pari opportunità.

In particolare convoca convegni per la trattazione di temi specifici inerenti al settore e nomina esperti e commissioni, temporanee o permanenti, per lo studio di determinati problemi.

Competenze:

Presidente dell’Associazione: Giuseppe Castiglione

Ufficio di rappresentanza a Bruxelles - Spazio Europa UPI-Tecla

Rue du Commerce 124
1000 Bruxelles
Tel. 0032 25035128
Email: upi-tecla@upi-tecla.eu

Persona di contatto per il gruppo tecnico CEPLI:

Rossana Cheri
Rue du Commerce 124, 1000 Bruxelles
Tel. 0032 25035128
Email: r.cheri@upi-tecla.eu

DOWNLOAD DOCUMENTS

Unione Province d’Italia (UPI) (.pdf file - 352.88 KB)